inzerillo

Casa Selfie / Palermo 2007-08


Descrizione progetto


In questa abitazione, come i piani nobili dei primi del Novecento, gli ambienti sono disposti a giro senza nascondere la zona notturna. L´intervento proposto è stato di svuotare l´involucro originario, provvedendo poi, a ridisegnare la distribuzione planimetrica adeguandola comunque, alla situazione strutturale.

L´intervento ha creato spazi che possiedono una capacità di trasformazione adatta ai padroni di casa, che amano intrattenere gli amici. I tre ambienti collegati del living, propongono una ben studiata multifunzionalità, essendo luogo di accoglienza, salotto, pranzo. In alcune zone si è puntato, anche mediante l´ampliamento dei passaggi, a ricreare l´immagine del loft, seppure in una versione rivisitata dove l´intimità è comunque tutelata. In altri spazi si è voluto conservare ed evidenziare le strutture originarie, come gli imbotti di tufo o le volte affrescate. In questo senso, va tutta la realizzazione di una lunga parete curva che da un lato accompagna l´ospite in tutto il percorso longitudinale, rompendo con la troppa regolarità degli ambienti; dall´altro la stessa parete ne riserva la zona notturna, prima mancante. La forza decorativa è affidata al colore delle pareti e al contrasto cromatico tra le pareti stesse,  pavimenti e arredi. Nel connubio tra antico e moderno si alternano imbottti in tufo a vista, con pareti definite a calce a pennello e wall painting multicolors; mobili antichi con pareti divisorie in plexiglass. Particolare cura è riservata all´illuminazione a led variabile e flessibile agli usi e dove il risultato è sofisticato.

 “Con questi interventi mirati, l´appartamento non è personalizzato, bensì trasformato. Ora non è più una successione di stanze piacevoli ma armoniche; è una casa con una identità confortevole e suggestiva dove tutto è apparentemente disponibile e aperto, ma soltanto quando si vuole”.

 

Torna indietro